GRUPPO PROMOTORE

FILIPPO BARBERA

Filippo Barbera

Filippo Barbera, sociologo dell’economia e del territorio, è Professore Ordinario presso il Dipartimento CPS dell’Università di Torino dove insegna Teoria sociale applicata, Sviluppo locale e Innovazione sociale. È affiliate presso il Collegio Carlo Alberto. Tra le sue recenti pubblicazioni, ricordiamo: Innovatori sociali, Bologna, Il Mulino, 2019 (con Tania Parisi) e Economia Fondamentale, Torino, Einaudi, 2019 (come “Collettivo per l’economia fondamentale”). Ha partecipato al progetto collettivo “Riabitare l’Italia”, pubblicato  da Donzelli, 2018 (a cura di Antonio De Rossi), è membro del Forum Diseguaglianze e Diversità e membro dell’Advisory Board del “Cottino Social Impact Campus

FABRIZIO BARCA

Fabrizio Barca

Statistico ed economista, è oggi coordinatore del Forum Disuguaglianze e Diversità. E’ stato dirigente di ricerca in Banca d’Italia, responsabile delle previsioni macroeconomiche, di indagini sulle imprese e di progetti di studio sugli assetti proprietari delle imprese e Capo Dipartimento della politica pubblica per lo sviluppo nel Ministero Economia e Finanze. Come presidente del Comitato OCSE per le politiche territoriali e advisor della Commissione Europea, ha coordinato amministratori pubblici e studiosi nel disegno di un metodo nuovo di intervento per i territori in ritardo di sviluppo: il “place-based approach”. Questa esperienza lo ha condotto a diventare Ministro per la Coesione territoriale nel Governo Monti di emergenza nazionale 2011-2013. Ha avanzato una proposta di riforma dell’organizzazione dei partiti: “Luoghi ideali”. Ha insegnato in Università italiane e francesi ed è autore di molti saggi e volumi fra cui: Some Views on US Corporate Governance, Columbia Business Law Review, 1998; Il Capitalismo italiano. Storia di un compromesso senza riforme, Donzelli, 1999; The Case for Regional Development Intervention. Place-Based versus Place-Neutral Approaches, Journal of Regional Science, 2012 (con P. McCann e A. Rodriguez-Pose); La Traversata. Una nuova idea di partito e di governo, Feltrinelli, 2013; Cambiare rotta. Più giustizia sociale per il rilancio dell’Italia (Laterza 2019).

GIOVANNI CARROSIO

Giovanni Carrosio
Sociologo
Università di Trieste

Giovanni Carrosio insegna Sociologia dell’ambiente e Governo dei sistemi a rete nel Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, Università di Trieste. I suoi interessi di ricerca vertono sui problemi ambientali e sullo sviluppo locale. In particolare studia le dimensioni sociali e territoriali della transizione energetica e dei problemi legati alla crisi ambientale, le dinamiche di sviluppo e le politiche rivolte alle aree interne e fragili. In qualità di esperto di tematiche ambientali, ha fatto parte del Comitato tecnico Aree interne, dove ha lavorato come progettista dal 2014 al 2018 nell’ambito della Strategia nazionale per le aree interne. È membro del comitato scientifico di Legambiente e vice presidente dell’associazione di promozione sociale Aree Fragili.

DOMENICO CERSOSIMO

Domenico Cersosimo

Domenico Cersosimo insegna Economia regionale e Valutazione economica delle politiche e dirige la Scuola superiore di scienze delle amministrazioni pubbliche nell’Università della Calabria. Ha partecipato e talvolta coordinato gruppi di ricerca e azione nel campo dello sviluppo economico territoriale e della valutazione di politiche pubbliche per l’attivazione e il rafforzamento delle capacità di istituzioni e comunità locale. Svolge attività di ricerca applicata, preferibilmente attraverso indagini di campo, sui temi delle disuguaglianze territoriali, sociali, economiche e civili. Su questi temi ha pubblicato alcune monografie e diversi contributi su riviste scientifiche e divulgative.

ANTONIO DE ROSSI

Antonio De Rossi

Antonio De Rossi, architetto e PhD, è professore ordinario di Progettazione architettonica e urbana e direttore dell’Istituto di Architettura Montana e della rivista internazionale «ArchAlp» presso il Politecnico di Torino. E’ stato vicedirettore dell’Urban Center Metropolitano di Torino e attualmente coordina il Masterplan del Politecnico di Torino. Ha al proprio attivo diversi progetti architettonici e di rigenerazione sulle Alpi, con cui ha ottenuto premi e riconoscimenti. Suoi lavori sono stati esposti alla Biennale di Venezia e alla Biennale of Architecture/Urbanism di Shenzhen. E’ autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche, e con i due volumi «La costruzione delle Alpi» (Donzelli, 2014 e 2016) ha vinto i premi Mario Rigoni Stern e Acqui Storia

CARMINE DONZELLI

Carmine Donzelli

Carmine Donzelli (1948) dirige la casa editrice che ha contribuito a fondare nel 1993. Nel 2012 ha pubblicato una edizione con prefazione, introduzione e commento del Quaderno di Antonio Gramsci su Machiavelli, con il titolo Il moderno Principe.

ALESSANDRA FAGGIAN

Alessandra Faggian

Alessandra Faggian è Professoressa Ordinaria di Economia Applicata presso il Gran Sasso Science Institute (GSSI) a L’Aquila, dove è anche Direttrice dell’Area di Scienze Sociali e Prorettrice con Delega alla Ricerca. È co-direttrice della rivista internazionale Journal in Regional Science ed in passato è stata co-direttrice di Papers in Regional Science. È attualmente Vice Presidente della Società Italiana degli Economisti e membro dei consigli direttivi dell’Associazione Italiana di Scienze Regionali (AISRe) e della Western Regional Science Association (WRSA) negli Stati Uniti. In passato è stata Presidente del North American Regional Science Council (NARSC). Nel 2005 ha vinto la Moss Madden Medal della Regional Science Association International: Irish and British Section (RSAI-BIS) per il miglior paper pubblicato da un membro dell’associazione e nel 2015 ha ricevuto il Geoff Hewings Award come migliore giovane scienziata nelle scienze regionali in Nord America. Ha co-autorato oltre 80 pubblicazioni, apparse in prestigiose riviste internazionali fra le quali il Journal of Economic Geography, Journal of Regional Science, Oxford Economic Papers, Cambridge Journal of Economics e Papers in Regional Science. Nel 2016, in una classifica dei primi 100 scienziati regionali al mondo si è posizionata 19ma

ARTURO LANZANI

Arturo Lanzani

Arturo Lanzani (1961) urbanista e geografo, è professore ordinario presso il Dastu del Politecnico di Milano.
Si è occupato di letture delle trasformazioni del territorio con attenzione congiunta alle dinamiche economico-sociali e insediative-paesaggistiche e di progettazione e di pianificazione urbana e territoriale.
E’ autore di una decina di volumi e di un centinaio di saggi. Alla attività accademica ha affiancato un costante impegno civile-amministrativo come assessore comunale e successivamente consigliere e presidenti di parchi in contesti periurbani della Lombardia.

SABRINA LUCATELLI

Sabrina Lucatelli

Sabrina Lucatelli, direttrice di Riabitare l’Italia, esperta di Politiche di Sviluppo aree a bassa demografia. Componente del Nucleo di Valutazione del Dipartimento per la Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Già Coordinatore della Strategia Nazionale delle Aree Interne. Vice- Presidente del Gruppo OCSE politiche territoriali Aree Rurali. Già economista all’OCSE con un’esperienza di Lavoro sui Paesi del Sud America e dell’Africa. In Commissione Europea ha sviluppato l’azione pilota sulle relazioni tra città e campagna, e la rete di monitoraggio per valutare i progetti di accesso all’Acqua e Energia nei Paesi in via di sviluppo. Esperta di sviluppo, con una particolare attenzione al tema della qualità della vita nelle aree a bassa demografia.

DANIELA LUISI

Daniela Luisi

Ricercatrice sociale e PhD in ‘Sistemi Sociali, Organizzazione e Analisi delle politiche pubbliche’ (Sapienza, Università di Roma), ha maturato diverse esperienze di ricerca presso Università italiane e in progetti europei di cooperazione istituzionale. Si occupa di sviluppo locale, processi partecipati nella costruzione e attuazione di politiche territoriali, metodi di analisi e valutazione delle politiche pubbliche. I suoi principali ambiti di ricerca sono i processi di sviluppo locale, i processi migratori in aree interne, le politiche giovanili ed educative. Dalla fase di avvio e fino al giugno 2019 ha lavorato per la Strategia Nazionale Aree Interne (Dipartimento per le Politiche di Coesione – Presidenza del Consiglio dei Ministri), come progettista e come membro del coordinamento del gruppo tecnico di supporto

LAURA MASCINO

Laura Mascino

Laura Mascino, architetto e PhD, è stata per lungo tempo docente di Progettazione urbanistica presso il Politecnico di Milano. Attualmente lavora presso l’Istituzione Veneziana, dove si occupa di edilizia sociale e welfare. Per diversi anni ha collaborato con lo studio Secchi-Viganò. Sui temi della rigenerazione urbana e territoriale ha recentemente coordinato i progetti per Teraferma – Parco agricolo del Veneziano, per DD Social a Venezia Dorsoduro e per Crocevia Piave a Mestre. Esperta di tematiche che vanno dalla sostenibilità alla riqualificazione degli spazi pubblici, ha vinto diversi concorsi nazionali e internazionali, e ha realizzato progetti architettonici in Italia, Gran Bretagna, Giappone. Ha fatto parte del gruppo di progetto per il libro «Riabitare l’Italia

ANDREA MEMBRETTI


Andrea Membretti
Senior Researcher, EURAC.
Associate Professor,
University of the Free State (Sudafrica)

Dottore di ricerca in Sociologia, è stato post doc reseacher (Università di Pavia e di Milano-Bicocca) e consulente per organizzazioni pubbliche nel campo della pianificazione partecipativa.

Senior Researcher presso Eurac Research (Bolzano), é Professore Associato di Sociologia alla University of the Free State (Sudafrica) e Professore a contratto di Sociologia del Territorio all’Universitá di Pavia.

Il suo principale campo di studio è la migrazione da e verso i territori montani e rurali, europei ed extraeuropei, in relazione ai cambiamenti climatici, agli eventi estremi e ai cambiamenti socio-economici e demografici.

E´coordinatore scientifico del progetto Horizon2020 MATILDE (Migration impact assessment to enhance local integration in rural and mountain areas of Europe, 2020-2023) e membro del centro GLOMOS (Global Mountain Safeguard Research), un’iniziativa dell’Università delle Nazioni Unite (UNU).

FILIPPO TANTILLO

Filippo Tantillo

Filippo Tantillo è ricercatore territorialista, esperto di politiche del lavoro e dello sviluppo, lavora da più di 15 anni con Istituti di ricerca e università italiane ed europee alla messa a punto di nuovi strumenti di ascolto del territorio e dei fenomeni sociali. Ha sviluppato modalità innovative di storytelling delle politiche pubbliche.È fondatore di Shortonwork, festival internazionale di webdocumentari presso la Fondazione Marco Biagi di Modena; è molto attivo negli ambienti che lavorano affinché la Pubblica Amministrazione sia più vicina e attenta ai bisogni dei cittadini. È stato coordinatore scientifico del team di supporto al Comitato Nazionale per le Aree Interne

VITO TETI

Vito Teti

Vito Teti è ordinario di Antropologia Culturale presso l’Università della Calabria, dove ha fondato e dirige il Centro di “Antropologie e Letterature del Mediterraneo”. Si è occupato di storia e antropologia dell’alimentazione, di antropologia del viaggio e dell’emigrazione, di antropologia religiosa, con particolare riferimento al Mezzogiorno d’Italia e al Mediterraneo. I percorsi della costruzione identitaria, il motivo della melanconia e della nostalgia, l’antropologia dei luoghi e dell’abbandono, la storia e l’antropologia dello spopolamento e delle rigenerazione dei luoghi, il rapporto antropologia-letteratura sono al centro della sua scrittura e delle sue numerose pubblicazioni, alcune delle quali tradotte all’estero. Ha realizzato numerosi documentari etnografici nel Sud Italia, in Calabria e in Canada per conto della Rai. E’ autore di reportage fotografici, di racconti, di memoir e narrazioni in cui intreccia, in maniera originale, etnografia, storia, autobiografia, memoria orale e memoria individuale.

GIULIA URSO

Giulia Urso
Ricercatrice in Geografia Economica, Area Scienze Sociali, Gran Sasso Science Institute

Giulia Urso è ricercatrice in Geografia Economico-Politica per l’Area di Scienze Sociali del Gran Sasso Science Institute (GSSI), L’Aquila. È stata ed è parte di vari progetti nazionali e internazionali sul tema della cultura come leva per lo sviluppo dei territori. È membro dei gruppi di lavoro A.Ge.I. (Associazione dei Geografi Italiani) “Identità Territoriale” e “Placetelling”. Dal 2015, nell’ambito di un Protocollo di Intesa tra il Comitato Tecnico per le Aree Interne (CTAI) e il GSSI, svolge una serie di attività di studio e analisi volte a coadiuvare l’attività del CTAI nell’ambito della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI) col fine ultimo di accompagnare il processo decisionale per la definizione delle strategie di sviluppo delle aree coinvolte. I suoi interessi di ricerca ruotano attorno alla resilienza e allo sviluppo delle aree periferiche o a bassa demografia.


DANIELA STORTI

Daniela Storti, PhD in Istituzioni Agricoltura e Sviluppo Economico, è ricercatrice senior presso il CREA. Esperta di politiche agricole e di sviluppo territoriale ricopre da più di un ventennio ruoli di responsabilità nell’ambito dei programmi di assistenza tecnico-scientifica alle istituzioni nazionali e comunitarie per la programmazione strategica e l’attuazione delle politiche pubbliche, la delimitazione delle aree di intervento e la progettazione sui territori. Dal 2012 è componente del Comitato Tecnico Nazionale Aree Interne. Partecipa a diversi gruppi di lavoro e progetti a livello internazionale e nazionale ed è componente dell’ufficio statistico CREA, rappresentante del Mipaaf nei Gruppi di lavoro OCSE indicatori territoriali e politiche Rurali, componente dell’AG5 nell’ambito della Strategia Eusalp (EU Strategy for the Alpine Region). E’ tra i 20 soci fondatori della rete Appia, rete italiana della pastorizia, e tra i promotori della Scuola Nazionale della Pastorizia (SNAP).

MIA SCOTTI

Mia Scotti è dottorata in Studi politici e cooperazione internazionale presso la Sapienza di Roma. Ha una formazione economica ed è specializzata in sviluppo sostenibile e politiche per la riduzione della povertà e del divario sociale. Ha maturato diverse esperienze di ricerca a livello internazionale e lavora da diversi anni come esperta in progettazione a supporto della Strategia Nazionale Aree Interne.
Si occupa per Riabitare l’italia dello sviluppo e della gestione di progetti connessi alla ricerca e allo sviluppo del territorio