Campagna associativa 2021

Il Gruppo Promotore dell’Associazione Riabitare l’Italia rinnova l’invito ad associarsi.
Grazie ai numerosi soci – individuali e collettivi – che hanno sostenuto Riabitare l’Italia nel corso del primo anno di attività, l’Associazione ha rafforzato la propria struttura e si è impegnata in numerose positive realizzazioni.
Abbiamo pubblicato il Manifesto per Riabitare l’Italia e “Metromontagna: un progetto per Riabitare l’Italia”.
Abbiamo sviluppato due ambizioni progetti di ricerca: “I luoghi delle comunità resilienti ai tempi del Covid-19, e “Giovani Dentro”. Abbiamo lavorato con numerose associazioni di territorio e Amministrazioni Locali!

Visita il nostro sito, conosci i nostri partner e associati anche tu!

METROMONTAGNA. In libreria il terzo volume dell’Associazione Riabitare l’Italia

«Metromontagna è una parola nuova, che racchiude in sé un proposito radicale: riunire sotto un unico sguardo ciò che naturaliter ci appare diviso, decostruendo l’alterità tra città e montagna. Questo drastico cambiamento del punto di vista appare necessario e illuminante, in una fase come quella che stiamo attraversando e per un territorio come quello del nostro paese, caratterizzati entrambi da una crisi della centralità urbana e da un ripensamento dei rapporti tra centri e periferie».

METROMONTAGNA. In libreria il terzo volume dell’Associazione Riabitare l’Italia

«Metromontagna è una parola nuova, che racchiude in sé un proposito radicale: riunire sotto un unico sguardo ciò che naturaliter ci appare diviso, decostruendo l’alterità tra città e montagna. Questo drastico cambiamento del punto di vista appare necessario e illuminante, in una fase come quella che stiamo attraversando e per un territorio come quello del nostro paese, caratterizzati entrambi da una crisi della centralità urbana e da un ripensamento dei rapporti tra centri e periferie».

Figlia del terremoto. Irpinia 1980, di Elisa Forte

Nel 1980 avevamo persone senza un paese, e dopo 40 anni la storia ci ha restituito un paese ricostruito ma disabitato. Una condizione non equiparabile al più ampio contesto dell’Italia interna, vittima dello spopolamento e dell’anoressia demografica

Congresso della Società di Studi Geografici a Napoli.

Il 10 dicembre alla sezione n. 2 dedicata alle aree interne parteciperà anche Stefania Leone (Università degli Studi di Salerno) parte del team di ricerca di Giovani Dentro con il contributo: “I giovani dei territori del margine:condizione, capitale umano

La «restanza» dei giovani

La ricerca di Riabitare l’Italia su ambizioni e progetti di chi vive nelle aree interne Due ragazzi su tre vogliono rimanere dove sono nati e costruire lì il loro futuro Relazioni sociali e ambiente naturale al centro: esigenze cresciute

Seminario Giovani Dentro

I giovani vogliono restare, ma anche contare di più.

Hanno titoli di studio elevati, lavorano, ma c’è ancora poca propensione alla microimpresa e in tanti dicono di avere poca voce in capitolo sul proprio territorio. I dati della ricerca Giovani Dentro di Riabitare l’Italia. Lucatelli: “Servono soluzioni innovative

La «restanza» dei giovani

La ricerca di Riabitare l’Italia su ambizioni e progetti di chi vive nelle aree interne Due ragazzi su tre vogliono rimanere dove sono nati e costruire lì il loro futuro Relazioni sociali e ambiente naturale al centro: esigenze cresciute con

La «restanza» dei giovani

La ricerca di Riabitare l’Italia su ambizioni e progetti di chi vive nelle aree interne Due ragazzi su tre vogliono rimanere dove sono nati e costruire lì il loro futuro Relazioni sociali e ambiente naturale al centro: esigenze cresciute con

Dalle aree interne, alle piccole e medie città, fondivalle, distretti e periferie, i territori su cui lavoriamo hanno non solo caratteristiche storiche, geografiche ambientali differenti, ma sono anche attraversati da dinamiche recenti di natura economica, sociale e culturale molto diversificate.