Vivere in Calabria oggi (e domani) Discussione pubblica sul volume Lento pede

Una ricerca sul campo a cura di Domenico Cersosimo e Sabina Licursi. Donzelli Editore

Le aree marginalizzate non sono spente e per accorgersene bisogna adottare altri sguardi. È ancora possibile vivere nelle aree demograficamente rarefatte, con pochi bambini, pochi giovani, sempre meno donne in età fertile, lavoro introvabile, tanti anziani e con una dotazione di servizi pubblici in contrazione?

Leggi Tutto »

Vivere in Calabria oggi (e domani) Discussione pubblica sul volume Lento pede

Una ricerca sul campo a cura di Domenico Cersosimo e Sabina Licursi. Donzelli Editore

Le aree marginalizzate non sono spente e per accorgersene bisogna adottare altri sguardi. È ancora possibile vivere nelle aree demograficamente rarefatte, con pochi bambini, pochi giovani, sempre meno donne in età fertile, lavoro introvabile, tanti anziani e con una dotazione di servizi pubblici in contrazione?

Leggi Tutto »

CAMPAGNA ASSOCIATIVA 2024

Il Gruppo Promotore dell’Associazione Riabitare l’Italia rinnova l’invito ad associarsi.

Grazie ai numerosi soci – individuali e collettivi che hanno sostenuto Riabitare l’Italia nel corso di più di due anni di attività, l’Associazione ha rafforzato la propria struttura e si è impegnata in numerose positive realizzazioni, affermandosi come una realtà consolidata.

mappe e statistiche

Il Manifesto per riabitare l’Italia si conclude invitando a disegnare mappe e raccogliere statistiche per alimentare la conoscenza e guidare l’azione dei soggetti locali, entro un «progetto di riconquista delle aree marginalizzate». In questa prospettiva, statistiche e mappe hanno un ruolo strumentale, ma essenziale.

Al progetto di Riabitare l’Italia non servono mappe già pronte. Il progetto parte dal rovesciamento di un punto di vista prevalente. Le mappe esistenti in gran parte riflettono quella prospettiva, sono al suo servizio. Si tratta perciò di disegnare nuove mappe.

Intervista ad Andrea Membretti su wellmagazine

In questa intervista il nostro Andrea Membretti ci spiega bene cosa significa fare turismo di prossimità nelle aree interne e quali sono i presupposti che lo distinguono da altri tipi di turismo come quello di ritorno. Un argomento attualissimo data anche la diffusione del bando per l’edizione siciliana della Scuola Giovani Pastori, che sarà preceduta dal festival sulla Pastorizia a Petralia Sottana, nelle Madonie . Le aree interne, anche se pochi lo sanno, non offrono solo folklore, hanno diverse potenzialità e opportunità.

Intervista ad Andrea Membretti su wellmagazine

In questa intervista il nostro Andrea Membretti ci spiega bene cosa significa fare turismo di prossimità nelle aree interne e quali sono i presupposti che lo distinguono da altri tipi di turismo come quello di ritorno. Un argomento attualissimo data anche la diffusione del bando per l’edizione siciliana della Scuola Giovani Pastori, che sarà preceduta dal festival sulla Pastorizia a Petralia Sottana, nelle Madonie . Le aree interne, anche se pochi lo sanno, non offrono solo folklore, hanno diverse potenzialità e opportunità.

Presentazione del Documentario “Energie in Movimento. Gagliano Aterno, paese futuro”

A Milano presso il MEET – Digital Culture Center
Il prossimo 2 febbraio, presso il MEET – Digital Culture Center a Milano, dalle ore 17.00 alle ore
19.00, sarà presentato il documentario “Energie in Movimento, Gagliano Aterno, paese futuro”. La
produzione è frutto della collaborazione e del contributo che Fondazione Cariplo ha deliberato a
favore dell’Associazione Chiamale Storie e del supporto e coordinamento scientifico
dell’associazione Riabitare l’Italia e l’associazione MIM – Montagne In Movimento.

Presentazione del Documentario “Energie in Movimento. Gagliano Aterno, paese futuro”

A Milano presso il MEET – Digital Culture Center
Il prossimo 2 febbraio, presso il MEET – Digital Culture Center a Milano, dalle ore 17.00 alle ore
19.00, sarà presentato il documentario “Energie in Movimento, Gagliano Aterno, paese futuro”. La
produzione è frutto della collaborazione e del contributo che Fondazione Cariplo ha deliberato a
favore dell’Associazione Chiamale Storie e del supporto e coordinamento scientifico
dell’associazione Riabitare l’Italia e l’associazione MIM – Montagne In Movimento.

«RIABITARE L’ITALIA», INTERVISTA AD ANDREA MEMBRETTI

Si deve a Vito Teti, professore di antropologia culturale all’università della Calabria e figlio di un lavoratore emigrato, l’invenzione del termine restanza. Nel suo libro Pietre di pane, fra le diverse forme del viaggiare annovera il restare: un «sentimento dell’abitare che, in sé, è un viaggio». E la restanza, insieme al neopopolamento di aree interne marginalizzate

intervista Radio 1 a Sabrina Lucatelli 

Wannabe. Il futuro che vorrei. Intervista a Sabrina Lucatelli su Radio 1. Nella puntata del 18/10/2023, le storie dei giovani che scelgono di costruire il proprio progetto di vita e lavoro nelle aree interne dell’Italia, raccolte dalla ricerca “Giovani

The challenge of youth restanza – Andrea Membretti

Giovani Dentro alla tredicesima Conferenza OCSE sullo sviluppo Rurale, la presentazione del Socio Fondatore Andrea Membretti alla Sessione “Strategie per Abilitare Attrarre e Mantenere Giovani nelle Aree Rurali”, Irlanda 29 Settembre 2022

Slide su giovani dentro 

The 13th OECD Rural Development Conference was held in Cavan, Ireland on 28-30 September 2022 under the theme “Building Sustainable, Resilient and Thriving
Rural Places”.

Territori da vivere. Quale turismo nelle aree interne?

Di Rossano Pazzagli, da Dialoghi Mediterranei “Le aree interne non sono un’espressione geografica, ma una condizione esistenziale del territorio, ovunque si trovi. Sono tutte quelle zone, a cominciare dalla montagna, ma non solo, trascurate, dimenticate e marginalizzate dal processo di

MELIUS IMPRESA SOCIALE

Melius Srl – Impresa sociale è un’impresa senza scopo di lucro che si occupa di ricerca culturale e sociale, di valorizzazione dei patrimoni culturali, di rigenerazione dei luoghi di progettazione dello sviluppo locale e dell’organizzazione di attività di animazione culturale

Dalle aree interne, alle piccole e medie città, fondivalle, distretti e periferie, i territori su cui lavoriamo hanno non solo caratteristiche storiche, geografiche ambientali differenti, ma sono anche attraversati da dinamiche recenti di natura economica, sociale e culturale molto diversificate.