Campagna associativa 2022

Silvia Pagliacci
Lidia Vizzino
Filippo Barbera

Il Gruppo Promotore dell’Associazione Riabitare l’Italia rinnova l’invito ad associarsi.
Grazie ai numerosi soci – individuali e collettivi – che hanno sostenuto Riabitare l’Italia nel corso del primo anno di attività, l’Associazione ha rafforzato la propria struttura e si è impegnata in numerose positive realizzazioni.
Abbiamo pubblicato il Manifesto per Riabitare l’Italia e “Metromontagna: un progetto per Riabitare l’Italia”.
Abbiamo sviluppato due ambizioni progetti di ricerca: “I luoghi delle comunità resilienti ai tempi del Covid-19, e “Giovani Dentro”. Abbiamo lavorato con numerose associazioni di territorio e Amministrazioni Locali!

Visita il nostro sito, conosci i nostri partner e associati anche tu!

idee
progetti
ispirazioni

L’Italia lontana

C’è un pezzo importante del nostro paese che è tenuto lontano dai servizi fondamentali di cittadinanza. Aree dove non è garantito ai residenti l’accesso alle scuole, alle strutture sanitarie, ai trasporti, a internet. È l’Italia interna, per decenni oscurata, marginalizzata, rimossa perché considerata arcaica, improduttiva, refrattaria all’innovazione.

L’Italia lontana

C’è un pezzo importante del nostro paese che è tenuto lontano dai servizi fondamentali di cittadinanza. Aree dove non è garantito ai residenti l’accesso alle scuole, alle strutture sanitarie, ai trasporti, a internet. È l’Italia interna, per decenni oscurata, marginalizzata, rimossa perché considerata arcaica, improduttiva, refrattaria all’innovazione.

La Montagna del latte

“La Montagna del Latte”, area pilota SNAI dell’Appennino Reggiano ha incontrato nel suo cammino i ragazzi della sede romana della John Cabot University. A promuovere

La Montagna del latte

“La Montagna del Latte”, area pilota SNAI dell’Appennino Reggiano ha incontrato nel suo cammino i ragazzi della sede romana della John Cabot University. A promuovere

Figlia del terremoto. Irpinia 1980, di Elisa Forte

Nel 1980 avevamo persone senza un paese, e dopo 40 anni la storia ci ha restituito un paese ricostruito ma disabitato. Una condizione non equiparabile al più ampio contesto dell’Italia interna, vittima dello spopolamento e dell’anoressia demografica

Giovani Dentro su Radio2

Su Caterpillar Radio2 dal minuto 16 il racconto della nostra ricerca #giovanidentro https://www.raiplaysound.it/…/Caterpillar-del-28042022…

Il Report di Giovani Dentro

Uno sguardo alle prospettive e ai bisogni dei giovani delle aree interne Perché restare nelle aree interne, quali prospettive sono possibili, chi sono i giovani che le abitano e che le abiteranno in futuro, quali proposte ed azioni concrete

La cultura “In linea d’aria” con la natura

“Con la sua formula sperimentale, il progetto abita simultaneamente spazi diffusi e di natura diversa, per mettere in connessione persone e luoghi apparentemente lontani: lo spazio in presenza, dal vivo; quello sonoro della radio, in diretta e in differita,

Congresso della Società di Studi Geografici a Napoli.

Il 10 dicembre alla sezione n. 2 dedicata alle aree interne parteciperà anche Stefania Leone (Università degli Studi di Salerno) parte del team di ricerca di Giovani Dentro con il contributo: “I giovani dei territori del margine:condizione, capitale umano

Dalle aree interne, alle piccole e medie città, fondivalle, distretti e periferie, i territori su cui lavoriamo hanno non solo caratteristiche storiche, geografiche ambientali differenti, ma sono anche attraversati da dinamiche recenti di natura economica, sociale e culturale molto diversificate.