LE AREE INTERNE TRA ABBANDONI E RICONQUISTE

LUOGHI DA RIABITARE

Daniela Luisi

Dalle aree interne, alle piccole e medie città, fondivalle, distretti e periferie, i territori su cui lavoriamo hanno non solo caratteristiche storiche, geografiche ambientali differenti, ma sono anche attraversati da dinamiche recenti di natura economica, sociale e culturale molto diversificate.


AREE INTERNE, BORGHI, TERRE ALTE

Aree interne, il sistema insediativo dei borghi e le terre alte, caratterizzati da bassa demografia, invecchiamento e fragilità economiche e sociali; è in questi territori marginalizzati dai processi di modernizzazione che però stanno prendendo corpo, a macchia di leopardo, esperienze rigenerative e di reinsediamento dai caratteri spesso innovativi.


PICCOLE E MEDIE CITTA’, CAMPAGNE DI RECENTE URBANIZZAZIONE, FONDIVALLE E DISTRETTI INDUSTRIALI

Territori intermedi, composta da piccole e medie città, campagne di recente urbanizzazione, fondivalle e distretti industriali, coste turistiche;luoghi che hanno conosciuto nel corso del ‘900 percorsi di crescita e sviluppo, ma dove oggi si moltiplicano i segni di crisi e di infragilimento anche in ragione di un grado di urbanità mai completamente raggiunto


COSTA URBANIZZATA E PERIFERIE DELLE CITTA’

Periferie urbane, spesso caratterizzate da un arretramento nell’infrastrutturazione di welfare e nelle dinamiche sociali ed economiche, che sovente sfocia nel disagio e nel degrado fisico; anche qui sono molte le esperienze e le progettualità di rigenerazione e di cittadinanza attiva.