LE AREE INTERNE TRA ABBANDONI E RICONQUISTE

Il Patto di fiume Simeto

PATERNO (CT), SICILIA

Il Patto di fiume Simeto si può definire come la più partecipata e innovativa realtà di Governance del territorio della Sicilia, ma non solo. La sua genesi parte da molto lontano, quando il territorio ha vissuto la minaccia della costruzione di un termovalorizzatore nel bel mezzo degli aranceti in zona SIC per volere del Governo regionale. A quel punto le comunità si sono unite nella protesta e sono riuscite a scongiurare una sicura devastazione dell’area. Da lì, i tanti cittadini che si sono mobilitati, non si sono più fermati. Si è passati dalla “protesta” alla “proposta” grazie anche al coinvolgimento di docenti e ricercatori del DICAR dell’UNICT che con la mappatura di Comunità hanno tratteggiato i valori identitari della Valle del Simeto attraverso la rappresentazione del patrimonio, del paesaggio, dei saperi da trasmettere alle future generazioni. Nel tempo si è riusciti ad accrescere la consapevolezza che i piani di sviluppo di un territorio devono essere pensati insieme, costruiti dal basso, coinvolgendo tutti gli attori del territorio nel rispetto dell’ambiente e dei suoi abitanti. Nella Valle si sono succedute tantissime assemblee aperte in cui si parlava di armonia, di cultura, di bellezza, di economia, di infrastrutture, di formazione, di Danilo Dolci, di poeti e di futuro. A tutto ciò faceva da cornice un paesaggio di una bellezza straordinaria: campi di grano, uliveti, aranceti, il fiume Simeto e la presenza maestosa dell’Etna. La grande forza di persuasione e determinazione della comunità ha contaminato le tante amm.ni locali e si è cosi arrivati, in data 18 maggio 2015 alla sottoscrizione del Patto di fiume Simeto tra 10 comuni: Belpasso, Paternò, Motta S. Anastasia, Ragalna, S.M.di Licodia, Biancavilla, Adrano Centuripe, Regalbuto e Troina, l’Università di Catania e la rete di associazioni del territorio che si è riunita nel Presidio Partecipativo del Patto di fiume Simeto. E la storia continua…..

Spot-Documentario “La Valle del Simeto – L’Innovazione dal Basso”

Il documentario racconta la storia del Presidio Partecipativo del Patto del Fiume Simeto e dei nuovi sistemi di gorvernance che negli ultimi anni sono stati attuati nelle politiche della nostra valle. E’ un lavoro a più voci con alcuni dei volontari del Presidio, che narrano la storia di questa realtà e come negli anni ha combattuto e sperimentato azioni innovative per il bene comune del nostro territorio. Si tratta anche di un piacevole viaggio visivo tra le bellezze della valle, che percorre in lungo e in largo le attrattive naturali della nostra terra e di quelle storico-architettonico.

Lo spot è stato girato nei comuni di Adrano, Paternò, Biancavilla, S.M di Licodia, Belpasso, Regalbuto, Centuripe, Troina, Motta Sant’Anastasia e Catania.

“LA VALLE DEL SIMETO – L’INNOVAZIONE DAL BASSO” (2018)