Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Primi risultati indagine Giovani dentro

Condividi su twitter
Twitter
Condividi su facebook
Facebook

CARATTERISTICHE CAMPIONE SWG (rilevazione dicembre 2020): 

  • Dimensione campione: 1.008 soggetti di cui il 52% è di genere femminile e il 48% maschile. Il 45% ha tra i 18-29 anni e il 55% tra i 30-39 anni.
  • Il 54% dei soggetti intervistati ha trascorso del tempo fuori dal proprio comune in cui vive abitualmente per esperienze di lavoro (di cui il 44% in Italia mentre circa il 10% all’estero), che sono durate più di un anno per il 42% dei rispondenti.
  • Il 41% ha frequentato o sta frequentando l’università.
  • Il 67% dei soggetti intervistati sono lavoratori. Il 44% ha un lavoro a tempo indeterminato, e il 22% a tempo determinato.  

ORIENTAMENTO A RESTARE/PARTIRE: 

  • Il 67% degli intervistati è orientato a rimanere nel comune delle aree interne in cui vive.

In particolare, il 50% degli intervistati è orientato a restare pianificando lì la propria vita e il proprio lavoro (ciò è vero soprattutto per le donne, 52%) e circa il 15% è orientato a partire, anche se preferirebbe restare. 

  • Tra chi resta, i fattori a cui viene attribuito molto peso nella scelta sono: la migliore qualità della vita dal punto di vista ambientale e dello stile di vita (79%), la possibilità di avere contatti umani e sociali più gratificanti (67%), il minor costo della vita (60%) e perché il posto in cui si vive piace e offre opportunità per restare (55%). 
  • Le motivazioni principali nella scelta di partire vengono individuate dalla maggior parte degli intervistati nelle opportunità in termini di qualità del lavoro e della formazione (84%) e nella possibilità di accedere a migliori condizioni di vita per l’offerta di servizi culturali, sociali, assistenziali (77%)

AGRICOLTURA:

  • emerge un’importanza prospettica delle attività agro-silvo-pastorali. Solo il 9% degli intervistati ritiene che la motivazione principale per rimanere in agricoltura sia la mancanza di valide alternative di lavoro e solo il 6% non vede motivazioni valide per lavorare in ambito agricolo. 
  • inoltre la maggior parte degli intervistati ha un rapporto positivo con la natura  riconoscendone il valore di risorsa (13%) o vivendola come ambiente incontaminato (59%); 
  • Per il 21% il desiderio di contatto con gli animali e la natura è tra le motivazioni fondamentali che portano un giovane a lavorare in agricoltura. Altre motivazioni sono: la continuazione di attività familiari (17%), l’interesse personale (15%) e la preferenza per uno stile di vita semplice (12%). 

— 
Andrea Membretti
PhD Sociology





MATILDE Horizon2020 Scientific Head: http//:matilde-migration.eu

Indice dei contenuti

Giovani dentro, una ricerca per Riabitare l’Italia

L’associazione Riabitare l’Italia – insieme ad i partner di progetto – presenta i risultati della ricerca-azione GIOVANI DENTRO. L’8 e il 9 ottobre, presso Caselle
in Pittari (SA), si svolgeranno due giornate di approfondimento e discussione con
giovani, associazioni, ricercatori per presentare, discutere, riflettere insieme sulle opportunità e le sfide per chi decide di tornare o restare a vivere nelle aree interne montane e rurali italiane.

Leggi Tutto »

Giovani Dentro: entra nel vivo la seconda fase della ricerca

Giovani Dentro è adesso alla sua seconda fase, stiamo coinvolgendo in una survey 720 ragazze e ragazzi delle 72 aree di sperimentazione SNAI che saranno i nostri “testimoni privilegiati” sui territori nei quali la Strategia Nazionale Aree Interne

Dopo aver intervistato il campione rappresentativo di 1000 ragazze e ragazzi delle aree interne a livello nazionale, abbiamo raccolto ancora 2000 questionari attraverso una survey online.

Leggi Tutto »

Giovani dentro, l’esperienza di Giulia Cutello

Giulia è una ricercatrice. Dai siculi Monti iblei è emigrata alle pendici delle Dolomiti. Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza con indirizzo Europeo e Transnazionale, ha iniziato la sua esperienza di ricerca seguendo progetti sull’integrazione degli stranieri nell’arco alpino.

Leggi Tutto »